CONCERTO "VIVA VERDI" AL CIRCOLO MONDINI

13.05.2011 21:00

Cari amici, siete tutti invitati al concerto “Viva Verdi”

Venerdì 13 settembre si chiude per tutti la campagna elettorale: io sarò qui, al pianoforte.

Con rammarico dovrò rinunciare all’evento con Giuliano Pisapia e Roberto Vecchioni , ma vorrei che, per quanto mi sia possibile, la musica possa essere elemento di unità e concordia anche da noi, a Rogoredo.

Non si parlerà di politica, ne abbiamo dette e sentite troppe. Né immaginavamo che fra gli ultimi rintocchi, una voce di cornacchia avrebbe reso ancor più indigesto il proprio disperato tentativo di arroccarsi in difesa del nulla che rappresenta.

Celebreremo, omaggiando Giuseppe Verdi, lo spirito della nostra Nazione, il desiderio di libertà e giustizia, condividendo il senso di appartenenza fino all’ultima nota, quel “sì” deciso e condiviso che chiude le note del nostro inno nazionale.

Incontriamoci al circolo Mondini di Rogoredo, venerdì sera, sediamoci e ascoltiamo.

E che nessuna parola corrompa la bellezza di quanto condiviso.

« O Freunde, nicht diese Töne!
Sondern laßt uns angenehmere
anstimmen und freudenvollere.»

(“Amici, non questi toni! Un canto più grato leviamo al cielo di gioia!” Ludwig Van Beethoven, periodo scritto e inserito dal compositore in An die Freude, testo della nona sinfonia.)

 

PROGRAMMA

 

VIVA V.E.R.D.I.! – Concerto per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia

 

Ensemble Florete Flores

Direttore Mirko Luppi

Soprano Francesca Paiola

Tenore Dragos Cohal

Violoncello Maria Calvo

Pianoforte Alessandro Nardin

 

 

Giuseppe Martucci (1856-1909)

 

Romanza per violoncello e pianoforte Op. 72 n. 1

Introduzione da Fantasia sull’opera La Forza del Destino op. 1

 

Luigi Mercantini (1821-1872)

La spigolatrice di Sapri (lettura)

 

Giuseppe Verdi (1813-1901)

 

da I lombardi alla prima crociata

O Signore dal tetto natio (coro)

 

da La forza del destino

La Vergine degli Angeli (aria con coro)

 

da Ernani

Si ridesti il Leon di Castiglia (coro dall’opera)

 

da Il trovatore

Vedi le fosche notturne spoglie (coro)

 

Selezione da La traviata

È strano – Follie (scena)

De’ miei bollenti spiriti (aria)

Libiamo ne lieti calici (duetto con coro)

 

dall’opera Macbeth

Patria oppressa (coro)

 

dall’opera Nabucco

Va, pensiero (coro)

 

 

Lettura dei principi fondamentali della Costituzione Italiana e canti della Patria

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode