Festa Santa Giulia - 2, da 7giorni, n. 7/2011

06.04.2011 00:00

Cielo grigio su, ma una marea di colori giù. Anche un giallo d’uovo, che non doveva esserci.

Domenica 27 marzo i cittadini di Rogoredo si sono riversati nella loro Promenade, il cuore del progetto Santa Giulia ancora ingabbiato nelle transenne. L’occasione, una festa di quartiere a misura di bambini, che sono stati coinvolti da iniziative spontanee offerte da genitori e commercianti. Ospite atteso dagli adulti l’assessore all’urbanistica Carlo Masseroli, che per parte sua qualche spiegazione in quartiere la doveva da diverso tempo.

Le dichiarazioni rilasciate, in verità già in parte anticipate anche dal Comitato di Quartiere, in seguito a diversi incontri in particolare con i vertici di Risanamento S.p.A., descrivono così l’immediato futuro.

La Promenade, non sottoposta a sequestro, verrà visitata dai tecnici di Arpa entro metà aprile, in modo da procedere a rapide analisi per essere finalmente inaugurata entro la fine del mese.

Il terreno di riempimento sotto l’asilo verrà completamente sbancato, in via preventiva, per anticipare l’attesa dell’esito delle analisi e permettere, salvo complicazioni, l’apertura regolare per il prossima anno scolastico.

Più lunghi i tempi per il Parco Trapezio, per il quale bisognerà aspettare la fine delle indagini prima di individuare le più opportune modalità di intervento sui terreni.

L’assessore esce dal quartiere con un buon pareggio: pur contestato in alcuni momenti con decisione dai cittadini, ha dato l’impressione di aver parlato con la massima trasparenza che il ruolo può concedergli. Ancor più contestato dai presenti, tuttavia, è stato lo scriteriato che ha lasciato cadere un uovo, sfiorando l’assessore, durante l’intervento: gesto di ordinaria inciviltà, ben lontano dall’espressione di un legittimo dissenso.

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode