Il Museo del Viaggio a San Martino di Rogoredo

07.10.2011 19:57

Sono di ritorno dalla presentazione del  “Museo del Viaggio” intitolato a Fabrizio De André. Ho fatto fatica a trovarlo, perché è fuori dal mondo. Forse, in un altro mondo. Via Impastato non la conoscono neanche gli abitanti di san Martino, sobborgo di Rogoredo, fuori dalle porte di Milano. Perché chi vive oltre la tangenziale, deve fare i conti con una cortina di fumo, se non di ferro, ma non per questo meno impraticabile.

Oltre cortina, dicevo, ha preso vita un piccolo miracolo.

Un campo nomadi regolare, dove da anni risiede la famiglia di Goffredo Bezzecchi, si offre alla città come testimonianza vivente. Un museo, ma di gente viva, dove l’opera d’arte è una conversazione inconsueta con zingari felici. Felici di raccontarsi e ascoltare, felici di appartenere alla città che li ospita.

Andateli a trovare, fate domande, anche scomode, anche difficili, come difficile è la convivenza, ma solo fra chi non vuole e non sa ascoltare. E vedrete con i vostri occhi come non esistono barriere fra uomini di buona volontà.

Le loro voci si sono alzate con discrezione, ma abbiamo il dovere di aiutarle a farsi sentire.

Qui sotto, alcune pagine che trattano dell’evento e lo raccontano con sincerità. Taccio, per decoro, sul silenzio dei mass media. Ancora una volta, ringraziamo la Rete e chi la vive.

milano.repubblica.it/cronaca/2011/10/01/foto/un_museo_della_cultura_rom_dedicato_a_fabrizio_de_andr-22514047/1/

www.sivola.net/dblog/articolo.asp?articolo=4766

 

www.mixamag.it/news/milano/238/Il_campo_rom_di_via_Impastato_ospita_il_museo_del_viaggio

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode