La storica Cascina di Merezzate, da 7giorni, n. 12/2010

05.06.2010 00:00

Per le tante aree verdi che il comune ha deciso di realizzare in città nei prossimi anni, documentabili nel sofferto Pgt ancora in fase di approvazione, ce n’è una che invece rischia di sparire: l’area della Cascina Merezzate, nei progetti urbanistici, dovrebbe venire occupata da una parte dal prolungamento della Statale Paullese (il cosiddetto Lotto 2), dall’altra da un nuovo complesso residenziale di edilizia convenzionata. Cuore storico della zona è la Cascina, risalente al XII secolo e dichiarata patrimonio storico del comune di Milano.

Per salvaguardare questa realtà e rilanciarla è sorto il Comitato Cascina di Merezzate, che di recente ha anche aperto una sottoscrizione con quattro richieste, circostanziate quanto decise: la cascina Merezzate e il suo campo restino intatti e posti sotto tutela; non si realizzi il Lotto 2 ma si utilizzi l’infrastruttura già esistente presente nell’area industriale deviando il traffico pesante verso via Toffetti; il progetto residenziale di edilizia pubblica si realizzi altrove (ad esempio nelle aree di  Santa Giulia attualmente); nell’area inutilizzata di Merezzate si realizzi un parco urbano.

Abbiamo incontrato la responsabile del Comitato, la dottoressa Isadora De Pasquale, esperta di pianificazione e politiche per l’ambiente e già collaboratrice di diversi grandi comuni.

«Quello che la gente fatica a capire è che la soluzione al congestionamento del traffico non è l’apertura di nuove arterie: significa solo creare nuovi nodi a rischio. La risposta giusta è quella che stanno dando le grandi città d’Europa, e che da noi ancora fatica ad attecchire.»

Ma è possibile impedire la realizzazione di un progetto già approvato?

«Per intanto chiediamo che il lotto 2 non venga avviato fin tanto che non si cominci a realizzare anche il lotto 3, che ne è la logica conseguenza.»

Per quanto riguarda il complesso residenziale, pensa sia possibile ottenere lo spostamento dell’area? Ormai gli appartamenti sono stati già tutti venduti.

«Il piano a tutt’oggi è confermato in quell’appezzamento, sebbene l’Assessorato all’Urbanistica ci abbia detto essere pronto solo il progetto volumetrico e non ancora quello architettonico. Garantiscono una progettualità rispettosa dell’ambiente e del contesto. Io però mi domando solo questo: chi ha comprato casa a Merezzate, sa che sotto le sue finestre vedrà scorrere un’arteria a quattro corsie?»

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode